Come riscaldare la tua nuova casa con meno di 3 euro al giorno, risparmiando tempo, MOLTO denaro e senza il rischio di rimanere al gelo durante un lungo BlackOut!

Mentre l’inverno avanza (oggi è il 2 Febbraio 2018) e lentamente si avvia ad esaurire le sue ultime ondate di freddo, la maggior parte delle persone che si riscalda con i classici sistemi tradizionali (gas, gpl, gasolio, elettricità), comincia a ricevere le bollette dai propri gestori e non di rado tendono a sedersi comodi prima di aprire quella temutissima busta… probabilmente per prevenire eventuali svenimenti.

Soprattutto la bolletta di gennaio, solitamente, è una bella mazzata in quanto include i conteggi dei primi mesi dell’inverno (novembre e dicembre) ma, per svenire definitivamente, bisogna aspettare quella di Marzo/Aprile in cui saranno conteggiati anche eventuali conguagli.

Come se non bastasse, proprio quest’anno, Gas ed energia elettrica hanno subito un aumento importante: +5,3% PER L’ELETTRICITA’, +5% PER IL GAS

Stufe a pellet elettriche… una moda [sottosopra] tutta italiana!!

Che sia chiaro!!

Non ho nulla contro il pellet come combustibile se effettivamente prodotto da scarti di lavorazione come inizialmente fu concepito (ma non è più così, almeno in Italia).

Ma la mia domanda è questa…

Perché la stufa a pellet elettrica ha avuto così tanto successo in Italia?

Perché non ha avuto e non sta avendo lo stesso successo nel resto d’Europa?

Sarà mica perché noi in Italia siamo sempre più furbi e sgamati mentre tedeschi, francesi, scandinavi ecc.. sono più tonti??